Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
marcello41037

Passo dopo passo...

Messaggi consigliati

Ciao! 

Ho provato a cercare nel forum, ma non ho trovato un post simile. Se invece è presente, scusatemi e spostate pure o cancellate. Grazie!

Vorrei un vostro parere in merito ad una ipotetica sequenza di interventi che possano dare maggior brio e vigore alle nostre Mustang EB o che semplicemente ne ottimizzino il funzionamento.

Ad esempio:

1) Scarichi per migliorare sound e prestazioni (anche se in modo molto limitato);

2) Centralina;

3) Intercooler maggiorato (con o senza raccordi);

4) Catalizzatore 200 celle (o altro tipo);

5) Turbina maggiorata, magari in kit con albero di trasmissione, etc.

6) ...

 

Quali di questi interventi mettono a rischio l'affidabilità? Quali la migliorano?

Ogni vostra idea è preziosa! 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per come la vedo io lasciala così,se cerchi sound potenza e via dicendo allora vai di v8 ,ma la 2.3 ecoboost(schifata da molti ma sinceramente non ne capisco il motivo)va dannatamente bene così....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/11/2020 in 14:54 , marcello41037 ha scritto:

Ciao! 

Ho provato a cercare nel forum, ma non ho trovato un post simile. Se invece è presente, scusatemi e spostate pure o cancellate. Grazie!

Vorrei un vostro parere in merito ad una ipotetica sequenza di interventi che possano dare maggior brio e vigore alle nostre Mustang EB o che semplicemente ne ottimizzino il funzionamento.

Ad esempio:

1) Scarichi per migliorare sound e prestazioni (anche se in modo molto limitato);

2) Centralina;

3) Intercooler maggiorato (con o senza raccordi);

4) Catalizzatore 200 celle (o altro tipo);

5) Turbina maggiorata, magari in kit con albero di trasmissione, etc.

6) ...

 

Quali di questi interventi mettono a rischio l'affidabilità? Quali la migliorano?

Ogni vostra idea è preziosa! 

 

 

Ciao,

Non sono particolarmente interessato ad aumentare potenza e coppia, ma mi piace l'idea di smanettare sul telaio e nel motore, imparando a compiere qualche operazione da Officina e cercando di non fare troppi danni :-)

Per ora mi sono attrezzato in box per poter cambiare olio e filtri, sollevare in sicurezza la Mustang con rampe e cavalletti (sia statici che Quickjack) e sostituire le pastiglie dei freni.

Tra i vari lavori ho montato due prese d'aria laterali aperte sul muso, un filtro per i vapori d'olio dal condotto PCV (Oil Catch Can), mi sono divertito a dipingere di rosso i caliper dell'impianto freni e installato la barra duomi di Ford Performance a completamento della pre-esistente setup. 

Senza dimenticare il pomello del cambio Bullit e la copertura in pelle scamosciata del volante (l'ho cucita a mano, dentro l'abitacolo, un pomeriggio d'agosto) ;-)

Nell'ordine vorrei poi installare (per conto mio):

1. Intercooler maggiorato

2. Cold Air Intake

3. Sostituzione dei tubi dell'olio freni con equivalenti in treccia metallica (quando riapriranno i circuiti)

4. Oil cooler (forse)

Fortunatamente l'impianto di scarico è già il Dual Active Exhaust, con un bel rombo, perché le alternative con 4 scarichi adattivi aftermarket sono veramente limitate e normalmente prevedono l'eliminazione del silenziatore centrale con un Y-Pipe.

Ogni giorno trovo un nuovo progetto, ma cerco di darmi dei limiti :-) 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/11/2020 in 15:48 , marcello41037 ha scritto:

Ciao!

La barra, nell'uso stradale, che tipo di benefici porta?

Potresti dirmi qualcosa in più sui tuoi punti 2 e 4?

Grazie!

La barra duomi nell'utilizzo stradale non porta alcun giovamento, se non l'essere addirittura pericolosa in caso d'incidente, poiché introduce un elemento rigido laddove l'urto dovrebbe essere assorbito. Anche in pista secondo me (parlo del mio livello ovviamente) la sua presenza è superflua. 

Però è figa da morire, soprattuto se tieni il motore lucido e pulito come me :-)

Punto 2. Cold Air Intake: scordati i CV in più promessi, ma aspettati un suono d'aspirazione più forte e profondo, in accelerazione. Non dovrebbe richiedere alcuna rimappatura della ECU, ma sicuramente la differente massa d'aria in ingresso costringe la centralina a calibrare differentemente il rapporto Aria/Carburante. A sé stante è un elemento "estetico", per rendere più tua la tua Mustang, perché no? Puoi anche semplicemente provare a sostituire il filtro in carta OE con un K&N o similari: offrono minor resistenza all'aria in ingresso e aiutano a produrre un suono migliore.

Se sei interessato ad un aumento delle performance il filtro maggiorato è sono un pezzettino minuscolo delle numerose modifiche che dovresti affrontare.

Punto 4: Raffreddamento dell'olio motore: l'obiettivo è quello di ridurre la temperatura d'esercizio dell'olio motore quando lo spingi al limite per lunghi periodi (tipo in gara!) e aiutare il motore  a reggere meglio uno stress prolungato. Se fai track days regolarmente potrebbe essere una buona aggiunta assieme all'intercooler maggiorato, ma a quel punto hai anche necessità di correre con un olio differente dal 5w30 (Ford indica il 5w50, per utilizzo in pista della 2.3L). 

Spero di non aver smontato il tuo entusiasmo, ma considera che non sono un meccanico o preparatore professionista; come te non vedo l'ora di modificare qualsiasi cosa e basta un niente per convincermi a installare le modifiche più assurde :-)

Ieri ho incontrato il mio vicino che montava gli pneumatici invernali. Mi ha detto, con aria di sufficienza "ah, tu cambi pneumatici e hai un solo set di cerchioni? Ma te li slabbrano... E poi d'inverno servono i cerchioni in acciaio, sennò col sale..." E io pirla ho subito ordinato 4 cerchi nuovi , 4 sensori di pressione e passato 12 ore su eBay per scovare i copri mozzi originali con il cavallino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sei un grande!

17 ore fa, Alex P ha scritto:

Spero di non aver smontato il tuo entusiasmo

Anzi, ogni post che leggo qui sul forum, non fa altro che farmelo aumentare!

Mi piacerebbe cambiare il filtro dell'aria solo e soltanto per 'suono d'aspirazione più forte e profondo, in accelerazione', non per le prestazioni...

Un preparatore di auto da corsa del veronese, mi ha sconsigliato questo intervento (che costa tra l'altro, pochi euro), ma non ho ben capito perchè.

17 ore fa, Alex P ha scritto:

K&N o similari

E' questo il migliore relativamente al 'suono'?

 

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, marcello41037 ha scritto:

Sei un grande!

Anzi, ogni post che leggo qui sul forum, non fa altro che farmelo aumentare!

Mi piacerebbe cambiare il filtro dell'aria solo e soltanto per 'suono d'aspirazione più forte e profondo, in accelerazione', non per le prestazioni...

Un preparatore di auto da corsa del veronese, mi ha sconsigliato questo intervento (che costa tra l'altro, pochi euro), ma non ho ben capito perchè.

E' questo il migliore relativamente al 'suono'?

 

Grazie!

Ciao a tutti,

come per l'intercooler e il resto ci sono sempre i pro e i contro.

Un filtro a cono cambia le contropressioni in aspirazione rispetto una scatola filtro standard. Migliori certe cose, ne peggiora altre. Quando leggete +5 cv o + 10cv sono la potenza massima (agli rpm max del motore) che sono in grado di fornire con la giusta mappatura della centralina. Chiaramente sono numeri alti per il solo filtro, (non tanto lontani dalla realtà delle volte) ma con mappa dedicata qualcosa di sicuro da.Per quanto riguarda la guida un filtro a cono permette di aumentare la risposta del motore al pedale del gas, restituendo una macchina più reattiva. Da quanto so io, praticamente tutti i filtri a cono più condotto di aspirazione, quindi proprio tutto il sistema chiamato CAI, necessita di mappa dedicata. Infatti, quando si acquita un sistam CAI c'è sempre l'opzione con tuner dedicato. Passando più aria e non adeguando la mappatura, soprattutto ai medi, si rischia di avere una miscela magra con accensione della spia motore e relativo codice guasto. Più aria -> più benzina -> migliori prestazioni. Le centraline hanno un limite di adeguamento che è dettato più dalle norme antinquinamento più che dalle capacità di gestione elettronica del motore, in sintesi potrebbe ma non lo fa. Tra motori turbo e aspirati c'è una leggera differenza sui benefici di un filtro più aperto.

I contro di un filtro a cono sono due ma entrambe limitabili facilmente con normale manutenzione e qualche trucco:

- è richiesta maggiore manutenzione e il cotone del cono deve essere regolarmente lubrificato. Senza olio filtra meno e c'è il rischio che entri sporco in aspirazione

- non essendoci più la scotola filtro, nell'uso cittadino, si tende ad avere una temperatura dell'aria aspirata più elevata con conseguente peggioramento del riempiemento della camera di combustione...si parla di poca roba ma l'effetto c'è. Appena però la velocità del veicolo è sufficiente la maggior portata d'aria fa sentire la differenza.

Perchè entrambe sono contro risolvibili. Per il primo punto basta lavare e lubrificare il filtro ad intervalli regolari, per il secondo punto è sufficiente prende un sistema CAI in plastica e con tubo a doppia camicia. Per migliorare la questione temperatura basta mettere del materiale refrattario a protezione della struttura portante del cono.

Spero possa esservi d'aiuto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, marcello41037 ha scritto:

Utilissimo, come sempre!

Il K&N che ho visto non è a cono, ma 'plug and play'.

Immagino sia meno performante, ma più semplice da 'gestire'.

Si il K&N fa respirare meglio il motore ma non come un cono, ma non è esente da manutenzione. In pratica non hai il problema del surriscaldamento dell'aria aspirata, ma va lavato e lubrificato a intervalli regolari.

Quando perde il colore rossastro dato dall'olio applicato va lavato con il prodotto apposito, lasciato asciugare qualche ora e poi lubrificato con l'olio spray apposito. Ci sono i kit prodotti dedicati a lavaggio e lubrificazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, marcello41037 ha scritto:

Utilissimo, come sempre!

Il K&N che ho visto non è a cono, ma 'plug and play'.

Immagino sia meno performante, ma più semplice da 'gestire'.

Sì, il filtro K&N di cui ti parlavo viene installato in sostituzione diretta del filtro originale.

Ha un costo relativamente contenuto —lo trovi anche su Amazon— è lavabile e va oliato per la sua manutenzioni. Offre minor resistenza in aspirazione rispetto al filtro di carta.

Tempo d'installazione: 30''. Buoni risultati.

Un impianto più evoluto di Cold Air Intake, oltre ad adottare filtri conici, che offrono maggior ingresso d'aria, sostituisce completamente la scatola del filtro e il tubo che conduce l'aria verso l'ingresso della turbina nel caso dell'EcoBoost.

Il prezzo è decisamente più altro e troverai numerosissime opzioni, a vista (cerca JLT o Roush Cold Air Intake) oppure chiuso (cerca Mishimoto o Airaid).

Personalmente sono orientato alla soluzione Mishimoto EU, che separa, come la scatola originale, il filtro dal vano motore (vedi il commento di @Mattia86 sul maggior calore dell'aria in ingresso con le soluzioni aperte).

Alex

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oh, un automobilista di buona volontà!

Ti suggerirei sicuramente l'intercooler. Poi ti spiegherò con più calma ma se hai fretta cerca la mia descrizione passata nella presentazione della mia Sandy. È tutto detto lì.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' stato uno dei primi topic che ho letto qualche settimana fa...

Per un appassionato di Mustang è un piccolo capolavoro letterario! Complimenti!

A gennaio arriverà il Mishimoto, scelto grazie ai vostri suggerimenti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno!

Una officina nel veronese, specializzata nel preparare auto da rally, mi ha chiesto 220 euro di manodopera per l'installazione dell'intercooler Mishimoto (che mi procura a 590 euro). 

Totale 810 euro

Vi sembra un corrispettivo equo?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, marcello41037 ha scritto:

Buongiorno!

Una officina nel veronese, specializzata nel preparare auto da rally, mi ha chiesto 220 euro di manodopera per l'installazione dell'intercooler Mishimoto (che mi procura a 590 euro). 

Totale 810 euro

Vi sembra un corrispettivo equo?

Grazie

Per la manodera stanno indicando dalle 4 alle 4.5 h di lavoro. Chi ha fatto il lavoro nel garage di casa soprà dirti se sono congrue.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie!

Avevo letto qui sul forum che il Mishimoto fosse 'plug and play', per questo motivo mi sembrava un po' abbondante il computo delle ore...

Mi ero immaginato un paio al massimo, ma attendo il parere degli esperti! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, marcello41037 ha scritto:

Grazie!

Avevo letto qui sul forum che il Mishimoto fosse 'plug and play', per questo motivo mi sembrava un po' abbondante il computo delle ore...

Mi ero immaginato un paio al massimo, ma attendo il parere degli esperti! ;)

E' plug and play ma comunque il paraurti e la traversa (credo) vanno smontati, poi togli il vecchio, sostituisci i manicotti e monta il nuovo...il tempo ci vuole. Poi non saprei, non avendo mai fatto proprio questa operazione se sono sufficienti 3 ore invece che 4.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marcello, 

ho acquistato anch’io l’intercooler Mishimoto, arrivato pochi giorni fa. 
Conto di installarlo dopo Natale, sapendo che impiegherò non meno di 6/7 ore (io, meccanico amatoriale e lavorando da solo) 

Il lavoro è lungo, va smontato tutto il paraurti, a sua volta agganciato alla paratia che copre il radiatore, ai passaruota e al sottopancia. Solo il sottopancia ha oltre 17 viti/ganci. Va sollevato verticalmente il radiatore per avere spazio di manovra nello smontare i condotti d’ingresso e uscita dall’IC, poi si sfila il vecchio per inserire il nuovo, e via a ritroso. Ovviamente l’auto va sollevata, almeno su rampe o jack stand.

Cerca su YT i video di CJ Pony Parts relativi a Mishimoto, sono quasi meglio degli originali. 

Posterò qualche foto dei lavori appena fatto. 

Alex

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mishimoto ha una sede in Europa. Ho acquistato direttamente da loro, in modo da non avere problemi di garanzia e aver goduto di una spedizione veloce e a costi contenuti. 
Il prezzo è stato di 583€, più ~12 di spedizione.

Verifica che il venditore eBay non spedisca dagli USA, altrimenti dovrai aggiungere le tasse doganali.

Alex 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'intercooler dovrei averlo pagato sui 500 euro dall'Inghilterra ma tre anni fa.

Mi addebitarono 3 ore lavorative per il montaggio, durante il tagliando annuale.

Ho notato la differenza già solo uscendo dall'officina: impressionante! Magari prima avevo perdite nei condotti o l'IC di serie bucato!

Per Natale mi sono regalato un filtro aria K&N. Voglio meglio confrontarlo con quello in carta ma mi pare di sentire più rumore motore ed una maggiore reattività a bassi giri ma, al momento, non ve lo garantisco ancora, mi serve un confronto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/12/2020 in 22:52 , Alex P ha scritto:

Va sollevato verticalmente il radiatore per avere spazio di.....

Sul mio modello 2016 non hanno toccato il radiatore acqua, non serve, ma hanno smontato la traversa paraurti in acciaio.

Poi sfili la spina del sensore ed estrai l'IC di serie, sposti il sensore sul Mishimoto usando le nuove viti allegate e lo installi. A me hanno sostituito anche le fascette originali con due apparentemente più robuste.

Fai attenzione a posizionare bene le alette di gomma flessibili in modo che non coprano la superficie radiante.

Mentre è tutto smontato potresti cambiare le trombe del clackson con qualcosa più "sonoro" od inserire lampadine a led. Magari installare i sensori di parcheggio anteriori.

Io purtroppo non avevo pensato al clackson e, vista la durezza e difficoltà di accesso a paraurti montato, ho preferito confidare sull'affidabilità delle luci di serie tenendomi in tasca quelle led.

L'appetito vien mangiando....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×